Cambiare insieme al mercato

La rivoluzione che le aziende si accingono ad affrontare va ben oltre le mura degli stabilimenti industriali. Nuove tecnologie entrano oggi nel mondo del lavoro ma, per comprendere la cosiddetta quarta rivoluzione industriale dobbiamo mettere sotto la lente l’intera impresa. La rivoluzione, quella vera, è fatta da cambiamenti repentini del modo di competere sul mercato. Di conseguenza, per fare la rivoluzione non si parte dalla tecnologia, ma dalla strategia.

Ci sono due aspetti della penetrazione delle tecnologie connesse all’industria 4.0: uno di evoluzione e uno di rivoluzione. L’evoluzione dell’operatività dell’impresa è quello più evidente e dagli effetti immediati. Le nuove tecnologie offrono infatti grandi opportunità per migliorare la performance della propria azienda.

 

Dall’evoluzione passiamo alla rivoluzione: alcune tecnologie hanno il potenziale di cambiare radicalmente il modo di competere. Ciò può costituire una minaccia o una grande opportunità. Molte aziende hanno già investito in tale direzione ma, dato che gli effetti sono visibili mediamente dopo circa 6 anni, gli impatti non sono ancora evidenti.

L’approccio che suggeriamo è dunque quello di partire da un’analisi strategica fondata sulla comprensione delle sfide competitive future del mondo del lavoro. Dopo quest’analisi si può cominciare a definire quali tecnologie possono essere potenzialmente utili per mettere in atto la propria strategia. A seguire, si può testarle “in piccolo”, imparando sperimentalmente. Solo dopo conviene arrivare alla fase finale: massimizzare le potenzialità “connettendo” tra loro le varie iniziative strategiche e moltiplicando gli effetti a seguito delle sinergie di rete lungo tutta la catena del valore.

(Visited 13 times, 1 visits today)

Lascia un commento